info@oblateapostoliche.org

Una quaresima “speciale”

Istituto Secolare delle Oblate Apostoliche

Una quaresima “speciale”

Celebrata la festa della Madonna della Fiducia, puntualmente è arrivato il mercoledì delle Ceneri e con esso la Quaresima. Come ogni anno sia come cristiana e soprattutto come cooperatrice mi preparo a viverla prendendo degli impegni con me stessa ma soprattutto con Lui nella speranza di mantenerli con costanza e fedeltà: messa quotidiana, visita alle persone sole o ammalate, incontri di preghiera, digiuno…e infine poter celebrare la Pasqua insieme alla mia famiglia sparsa in Europa.

Ma il Signore mi dice “Le vostre vie non sono le mie vie” e niente di ciò che avevo programmato si può avverare. La messa quotidiana solo in streaming, visite agli ammalati e agli anziani sono completamente bandite, incontri di preghiera solo virtuali ma il digiuno quello sì e non solo di cibo ma di cose più sostanziose, digiuno di abbracci e baci, di carezze e strette di mano, di incontri, di sorrisi e sguardi di conforto,e infine il più difficile, rinunciare a incontrare i miei figli e i miei nipotini con i quali avevamo organizzato un incontro a Roma per celebrare il triduo pasquale e finalmente la festa di Pasqua.

Che grande sacrificio mi chiedi Signore!

Rinunciare alle cose che mi sono più care e invece continuare a lavorare in prima linea, continuare con il mio lavoro di biologa laboratorista accreditata per non intasare i laboratori degli ospedali, venire incontro alle necessità di chi soffre e non può accedere alle strutture pubbliche, disponibili solo per le urgenze, affrontare le difficoltà di movimento per raggiungere i pazienti a domicilio, incoraggiare pur nella consapevolezza della gravità del momento!

Tutto questo però voglio viverlo con amore e per amore, con coraggio e con speranza, con la certezza che dopo la sofferenza saremo più maturi, sapremo apprezzare le piccole cose della vita, daremo il giusto significato alle parole e ai gesti, avremo fatto la Tua volontà e potremo vivere la Pasqua di Resurrezione con la gioia di avere fatto quanto ci hai chiesto di fare anche se non era nei nostri “piani”.

Barbara Montaperto Carletto

Tags: , , ,