info@oblateapostoliche.org

Darsi al meglio della vita!

Istituto Secolare delle Oblate Apostoliche

Darsi al meglio della vita!

Ho partecipato al convegno nazionale organizzato dall’Ufficio Cei per la pastorale delle vocazioni sul tema “Datevi al meglio della vita” con un po’ di titubanze: perché andare? Ascolterò delle interessanti relazioni e poi? Qualcosa mi spingeva a fidarmi che non sarebbe stato un tempo sprecato. Mentre ero in treno da Brescia a Roma ho letto su Avvenire l’articolo di don Michele Gianola (direttore dell’Ufficio della Cei) dal titolo “Facciamo fiorire le vocazioni smorzate nel cuore dei giovani”: se è vero –scrive don Michele- che in dieci anni gli ingressi a seminari e noviziati sono diminuiti del 18%  è vero anche che “la crisi si affronta rimettendo la questione al centro e allargando lo sguardo… la parola vocazione non è scaduta…” Allora mi sono detta: non voglio perdere la speranza, voglio vivere il convegno fidandomi di coloro che al meglio hanno pensato a questa esperienza anche per me….

E’ stata infatti per me un’esperienza del tutto positiva…  Il convegno si è snodato tra riflessioni e testimonianze, quella del pittore Stefano Nava (che ha spiegato l’immaginetta dipinta per l’occasione con un Gesù che non ha i tratti abituali del Cristo mentre cammina davanti a due ragazzi), quella di Simona Atzori, pittrice e danzatrice, quella dei componenti della band “The Sun”, gli interventi di S. Em.za Mons. Jean Claude Hollerich, Arcivescovo di Lussemburgo, di Robert Cheaib, scrittore e docente di Teologia, Johnny Dotti, imprenditore sociale e pedagogista.

La sorpresa e la cosa più interessante per me è stato lo spazio dedicato agli esercizi sul tema della vocazione con tavoli di lavoro che ci hanno impegnati a un confronto comunitario con riflessioni e risposte e a domande che venivano poi riportate su appositi questionari per offrire il frutto del nostro ascolto interiore ad un successivo momento di approfondimento e di sintesi.

Mi piace raccogliere gli stimoli ricevuti da questa esperienza che voglio condividere con la mia famiglia spirituale, l’Istituto delle Oblate Apostoliche Pro Sanctitate

  • E’ innegabile che dobbiamo superare come ha detto don Michele Gianola “l’ansia di prestazione, la preoccupazione dei numeri che non dipendono solo da noi. Non è contarsi che serve… ma la preoccupazione, o meglio l’occupazione, di arrivare al maggior numero possibile di persone», di annunciare, con la nostra vita, che appartenere a Cristo ci rende uomini/donne più umani. D’altra parte come ci è stato ricordato dal cardinale Hollerich “i giovani : cercano una vita che sappia di qualcosa, si interessano alla sostanza”.
  • Che fare di fronte alla carenza di vocazioni? Da più parti ho raccolto questa sollecitazione: dobbiamo reimparare a pregare, ad avere una interiorità. C’è sete di interiorità, di silenzio, di preghiera. Non è una grande scoperta ma le cose fondamentali vanno ridette, abbiamo bisogno di ascoltarle ancora e di continuare a viverle… sono le fondamenta del nostro carisma, della nostra spiritualità
  • I giovani  ci ha detto il cardinale Jean Claude Hollerich, chiedono “una Chiesa  dinamica perché possano abitarla… Tante volte i giovani che vengono nelle nostre parrocchie non si sentono a casa … hanno bisogno di una Chiesa più viva, per loro è difficile capire che Christus vivit se la Chiesa non ne dà testimonianza”. Mi sono chiesta anch’io: la nostra vita fraterna esprime dinamicità? Quanto è attrattiva?
  • Si è ripetuto che è necessario uscire, raggiungere i giovani lì dove vivono, entrare nel loro mondo, sollecitarli a creare nel loro cuore uno spazio per Cristo. “Se i giovani capiranno che abbiamo qualcosa da proporre, ci ascolteranno. Questo è il nostro compito. Portare il Vangelo. Essere una Chiesa dinamica e non statica”
  • La cosa più bella che ho vissuto è la bellezza del confronto, la possibilità di sedersi attorno ad un tavolo per dirci che ci crediamo ancora, che insieme possiamo essere ancora attrattive, non importa l’età… i giovani hanno bisogno di persone autentiche, consacrate che sanno spendere al meglio la vita per Gesù… Datevi al meglio della vita

Antonella Ruggeri

Tags: ,